Se sei mai stato a Londra, è probabile che tu abbia notato le famose cabine telefoniche di colore rosso brillante che decorano le strade della città. Ma sai che c’è un’altra cabina telefonica ancora più iconica nella capitale britannica? Stiamo parlando delle 685 robuste cabine di cemento che hanno svolto un ruolo fondamentale nella comunicazione con la polizia di Londra dal 1929.

Il Progetto di Gilbert Mackenzie Trench

Le cabine di cemento furono progettate dall’architetto inglese Gilbert Mackenzie Trench. La loro costruzione iniziò nel 1929 e fu completata nel 1937. Il loro scopo era quello di fornire un mezzo diretto di comunicazione con la stazione di polizia più vicina. Questo perché, all’epoca, la maggior parte delle persone non aveva telefoni in casa, e le cabine telefoniche erano il principale modo per comunicare a distanza.

Il Design Unico delle Cabine Telefoniche di Cemento

Le cabine di cemento erano una soluzione pratica e duratura per le esigenze di comunicazione della polizia di Londra. La loro struttura solida e resistente le rendeva adatte all’uso all’aperto, e la loro grande portiera in metallo consentiva l’accesso anche ai poliziotti con l’uniforme completa. La loro forma prismatica era stata scelta per dare alla cabina una maggiore stabilità strutturale.

L’Iconica Cabina Blu e Doctor Who

Nel 1963, la BBC lanciò una nuova serie televisiva di fantascienza intitolata Doctor Who. In uno degli episodi, il dottore entra in una cabina telefonica di colore blu, che per la prima volta viene rappresentata come una macchina del tempo. Questa cabina telefonica di cemento divenne un’icona della serie e, da allora, è stata conosciuta in tutto il mondo come la TARDIS, acronimo di Time And Relative Dimension In Space.

Le Cabine Telefoniche di Cemento Oggi

Oggi, molte delle cabine telefoniche di cemento sono state smantellate. Tuttavia, molte di queste cabine sono ancora in uso, anche se non come mezzi di comunicazione con la polizia. Alcune sono state convertite in libreria o mini-musei, mentre altre sono state acquistate da privati e trasformate in spazi abitativi o uffici.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimized with PageSpeed Ninja