Se siete uno dei tanti italiani che si lamenta della cucina inglese, non potete però lamentarvi della scelta di ottimo formaggio che si trova in UK. Molti italiani si fermano al Cheddar, soprattutto quello industriale, e non provano nemmeno gli altri formaggi.

Ci sono anche molti formaggi di capra, facilmente reperibili in qualsiasi supermercato, per chi fosse allergico al lattosio.

formaggio cheddar
Il Cheddar non dovrebbe essere giallo brillante

I maggiori formaggi inglesi


Cheddar Dal 1100 formaggio proveniente dalla zona della Cheddar Gorge, ora viene anche fatto in Whitshire e Dorset. Deve stagionare 3 mesi ed è un formaggio duro e giallino pallido ed estremamente versatile.

Questo è quello che si trova ovunque, per provare un cheddar decente lasciate perdere quello industriale e provate quello artigianale. Quello che vedete molto giallo, ha ovviamente coloranti ed è da evitare.

Il 51% del formaggio prodotto in UK è Cheddar.  Esiste in tre varietà: mild, medium e mature. Quello stagionato o mature ha un sapore molto pungente.

Il formaggio cheddar è un tipo di formaggio a pasta dura originario dell’Inghilterra, ma oggi prodotto anche in molti altri paesi. È fatto con latte di mucca, che viene cagliato e poi pressato per rimuovere l’acqua. Il formaggio viene poi tagliato e lasciato stagionare per diverse settimane o mesi, a seconda del gusto desiderato.

Il formaggio cheddar ha un sapore robusto e intenso, con una consistenza leggermente granulosa. È comunemente utilizzato per preparare panini, hamburger, sandwich e come ingrediente per molte altre ricette. Viene spesso utilizzato anche per la preparazione di piatti a base di formaggio

cheshire cheese
Il bianco Cheshire

Cheshire Cheese Formaggio duro che si sbriciola con un sapore leggermente acido e salato, prodotto nel Cheshire dal Medio Evo. Stagionato per tre mesi. Si dice che tra tutti i formaggi inglesi sia il più antico  (e forse anche il più vecchio di tutte le isole britanniche).

È fatto con latte di mucca, che viene cagliato e poi pressato per rimuovere l’acqua. Il formaggio viene poi tagliato e lasciato stagionare per diverse settimane o mesi, a seconda del gusto desiderato.

Il Cheshire cheese ha un sapore leggermente salato e una consistenza cremosa, ma non troppo morbida. Il suo colore può variare dal bianco al giallo paglierino, a seconda del periodo di stagionatura. Viene spesso utilizzato per la preparazione di panini, sandwich e piatti a base di formaggio, ma è anche un ottimo formaggio da tavola, accompagnato da crackers, frutta secca o marmellate.

Esiste anche una versione rossa, colorata con annatto e che si chiama Red Cheshire e una versione blu, ovvero con muffe. Quest’ultimo ha una lunga storia, ma negli anni ’80 nessuno più lo produceva, recentemente alcuni produttori artigianali lo stanno rilanciando.

untitled design 52
Il Gloucester Cheese

Gloucester  Cheese Prodotto a Gloucester come dice il nome, particolarmente popolare nel 1800. È giallino di colore e deve essere stagionato circa 4 mesi. Viene prodotto dal 1500 e un tempo veniva usato il latte delle mucche di Gloucester, una razza di bestiame ora estinto.

Ci sono due tipi di Gloucester: single e double.  Il single è più leggero e meno grasso.  Come per il Cheddar, il Double Gloucester che trovate nei supermercati è spesso industriale, cercate quello artigianale per apprezzarlo al meglio.

Il Gloucester bianco è fatto con latte di mucca parzialmente scremato e ha una consistenza morbida e cremosa. Ha un sapore delicato e leggermente dolce, ed è spesso utilizzato per la preparazione di panini e sandwich.

Il Gloucester rosso, invece, è fatto con latte intero di mucca ed è un po’ più duro e consistente rispetto al Gloucester bianco. Ha un sapore più intenso e complesso, con note di nocciola e frutta secca. Viene spesso utilizzato come formaggio da tavola, ma può anche essere utilizzato per la preparazione di piatti a base di formaggio.

Entrambi i tipi di Gloucester cheese hanno un colore distintivo, che va dal bianco al giallo paglierino, a seconda del periodo di stagionatura.

 
 
stilton cheese
Stilton un formaggio blu molto mangiato a Natale

Stilton Un altro formaggio cremoso che tende a sbriciolarsi, ma questa volta è un formaggio molto saporito con le vene blu. E’ difficile da fare, anche se richiede solo qualche mese di stagionatura.

Esiste in versione blu e una versione bianca, entrambe erano protette dall’Unione Europea ma con la Brexit hanno perso la certificazione. 

l formaggio Stilton è  fatto con latte di mucca pastorizzato e viene tradizionalmente invecchiato per circa 9-12 settimane.

Il formaggio Stilton ha un sapore forte e intenso, con una consistenza cremosa e una leggera speziatura. È spesso utilizzato come ingrediente per salse, insalate, panini e come formaggio da tavola.

Comunissimo e immancabile a Natale, va benissimo anche con la frutta e frutti di bosco. Lo Stilton è considerato il re dei formaggi inglesi. Non è un formaggio antichissimo, la sua storia risale al 1700, ma è possibile che un formaggio simile fosse prodotto nella zona da secoli.

untitled design 54
Red Leicester.

Red Leicester Classico formaggio arancione non molto forte di sapore e disponibile anche blu. Simile al Cheddar, ma tende a sbriciolarsi e ha un sapore leggermente nocciolato e piccante.

Red Leicester viene solitamente stagionato per sei- dodici mesi, durante i quali sviluppa il suo caratteristico sapore e consistenza. Può essere mangiato da solo, come parte di un piatto di formaggi, oppure fuso in panini, toast e altri piatti.

Il rosso del formaggio proviene dall’annatto. Anche in questo caso provate una versione artigianale.

untitled design 53
Wensleydale cheese

Wensleydale Formaggio bianco, duro e leggermente salato. Sembra che siano stati i frati cistercensi a produrlo per primi. Richiede solo qualche mese di stagionatura.

Il Wensleydale è un formaggio a pasta morbida e cremosa, originario del villaggio di Wensleydale nello Yorkshire, in Inghilterra. Viene prodotto con il latte vaccino, e ha un sapore delicato e leggermente dolce, con una texture cremosa e morbida.

Il Wensleydale è stato prodotto in Inghilterra fin dal XII secolo ed è diventato particolarmente popolare nell’Ottocento. Oggi, il formaggio Wensleydale è disponibile in diverse varianti, compresi il Wensleydale classico, il Wensleydale con l’aggiunta di frutti di bosco, come mirtilli e lampone, e il Wensleydale affumicato.

Il Wensleydale è spesso servito come formaggio da tavola o usato come ingrediente in piatti come le torte salate, le quiche e le insalate. Il suo sapore delicato lo rende anche un’ottima scelta per gli spuntini leggeri, soprattutto quando accompagnato con frutta fresca o secca.

 
 

 

Viene fatto nella zona Wensleydale in Yorkshire. Esistono diverse varietà come molto stagionato, blu, con albicocche o bacche e anche affumicato.

Ci sono decine e decine di altri formaggio, molti sono locali e si trovano dai produttori della zona o in negozi specializzati in formaggio. A Londra potete anche trovare formaggi inglesi artigianali nei farmers markets o in mercati come quello di Borough.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimized with PageSpeed Ninja